Consulenza e terapia online

Il lavoro online si è sviluppato soprattutto a partire dalla pandemia di Covid-19. Alcuni colleghi praticavano già online, ma c’era una generale diffidenza che partiva dal confronto con la terapia in presenza e dal pregiudizio che la relazione terapeutica non potesse instaurarsi efficacemente attraverso la tecnologia digitale. Oggi, l’esperienza ci dice che questo confronto non è utile, e che la terapia online presenta delle caratteristiche proprie che la rendono una forma altra per entrare in relazione e non necessariamente un ripiego meno soddisfacente.

Abitualmente utilizzo Meet, ma ho usato anche Webex, Zoom, Skype e Whatsapp. Se nel primo contatto si valuta l’opportunità di un percorso online, ci si potrà connettere con pochi click attraverso un link che arriverà via mail prima dell’appuntamento. E’ necessario avere a disposizione una buona connessione e una stanza tranquilla, non attraversata da altre persone.